Home Page
SurfNews 68
SURF SENZA SEGRETI
a cura di Nik Condividi SurfNews
Mareggiate frequenti, splendide coste da scoprire, una comunità di sportivi direttamente impegnati nella cura dell'ambiente: è questa l'immagine della scena surf italiana che trapela da questa guida. Un'immagine che rispecchia la realtà, soprattutto per i tanti che si avvicinano con entusiasmo alle onde italiane utilizzando magari, questo volumetto come vademecum. Chi però ha avuto la fortuna di vivere l'espansione ed il consolidamento del 'sogno surf' in Italia, chi tra i nostri lettori pratica da oltre dieci anni ed ha visto in prima persona il boom delle gare, dei media e dei praticanti, avrà notato che una parola, tra quelle usate in apertura, stona: 'scoprire', soprattutto nella sua accezione di 'esporre'. L'epoca romantica delle scoperte, quella in cui ogni baia 'laggiù' poteva nascondere un point perfetto e deserto, volge purtroppo al termine. Le spedizioni estere che la redazione affronta ogni anno lo dimostrano. Cina, Medio Oriente, Malesia: la frontiera si è spostata altrove. In Italia, come in tutta Europa del resto, è rimasto da esplorare solo qualche spuntone di roccia in mare aperto, o qualche reef che rompe in condizioni rarissime. Se avete seguito la capillare diffusione del surf in regioni erroneamente considerate 'minori' come Abruzzo, Friuli, Calabria, Puglia, saprete che, anche in quelle zone, non esiste spot di qualità che non sia frequentato da surfisti. Se alcune aree (non molte in vero) non trovano, quindi, spazio tra le oltre 300 che vi proponiamo, non è per carenza di informazioni, o per inaccessibilità dei luoghi, ma per esplicita volontà delle nutrite scene locali che hanno rifiutato, in tutto o in parte, l'esposizione mediatica. Mostrare a migliaia di surfisti onde perfette, promuovere la 'surf culture' per fini commerciali, sono attività sostenibili solo se non trasformano in un incubo l'esperienza surf. Ne sanno qualcosa le carovane di anacronisti 'surf-explorers' che ad ogni primavera, curiosando tra punte ed istmi, entrano in contatto con comunità numerose, evolute, silenziose e non sempre disposte ad essere utilizzate come teatrino di posa. Come rapportarsi quindi? Fortunatamente l'abbondanza di onde 'famose' ed il buonsenso della maggior parte dei praticanti rendono questo un 'non problema', specialmente per chi si sposta in piccoli numeri e senza secondi fini. L'esplorazione, oggi più che mai, implica scambio culturale e rispetto dell'ambiente, incluso quello umano. Rispetto anche per chi rifiuta una surf-life fatta di egoismo, agonismo in mare ed affollamento. È per questo che, nonostante il numero di informazioni sia sensibilmente aumentato in questa nuova edizione, ci siamo attenuti ad una vecchia regola: No Secret Spots.

Ricerca SurfNews
Articoli
LA PENISOLA TRA LE ONDE

Dopo vent'anni di costante crescita, la pratica del surf ha travalicato ...
DIRTY SURFING

Cocienza ambientalista e rischio reale

I surfisti, grazie alle lunghe ...
Archivio magazine »
Scarica gratis Surfnews Magazine