Home Page
SurfNews 53
NUMERI E/O CONCETTI
a cura di Nik Zanella Condividi SurfNews
Ricordate quei patetici signori che negli anni '80 camminavano con le radioline incollate all'orecchio e la fidanzata a mano, la domenica pomeriggio? Li ho sempre considerati 'marziani' ma ultimamente, tra questa schiera di pazzi, devo forse inserire anche il sottoscritto. No, non me ne frega nulla delle cinque vittorie consecutive della Juve ed ho sempre preferito un buon libro ad un cattivo quotidiano. Mi riferisco a quella rivoluzione mediatica che permette, sul sito dell'ASP (aspworld.com) di seguire le gare del campionato mondiale di surf in diretta. In pochi anni, grazie alla 'banda larga', le traballanti immagini dei primi collegamenti, continuamente in re-buffering, si sono trasformate in buone riprese godibili a schermo pieno. Proprio mentre sto scrivendo la cinquantatreesima intro, i migliori surfisti del mondo hanno scritto un nuovo capitolo della storia del surf competitivo rimandando al Brasile ed alle Hawaii l'incoronazione del World-Champ. Tutto questo è successo a pochi metri dalla mia postazione, e quasi tutti i surfisti che conosco, anche i più soul, sono rimasti in religioso silenzio fino alla heat finale. Cosa si può chiedere di più ad un media? Le conseguenze sulla comunicazione nel mondo del surf, almeno dal punto di vista concettuale, sono grandi. Prima di tutto il valore informativo spicciolo della carta stampata crolla brutalmente. Nel tempo in cui una notizia viene scritta, impaginata, stampata e distribuita su riviste bimestrali, quella parte del mondo surf, potrebbe essere completamente cambiata. Qualcuno potrebbe aver già vinto il settimo o il quarto titolo mondiale e, se non fosse per internet, lo sapreste solo alla stagione successiva. Ma se l'informazione ha preso vie diverse, immediate come la radiolina nei famosi anni 80, ai surf-mag come il nostro cosa resta da dire? Restano i concetti. Perché anche se molti di noi in questi giorni sono stati incollati alle gare di Hossegor e si sono trasformati in rigidissimi commissari tecnici, tifando per Andy o Kelly e tenendo attenta nota di punteggi e classifiche, quello che cerchiamo in acqua e nelle pagine di un surfmagazine sono principalmente sensazioni, non numeri.

Per questo 'numero' di inizio autunno, sicuri di farvi gradito omaggio, abbiamo puntato su articoli che comprendono e superano il gesto tecnico e la sua valutazione (vedi situazione gare ASP aggiornata al 01 Ottobre a pag 98), sconfinando in discussioni sull'ambiente (vedi 'L'estate delle Meduse' a pag 50), il Jazz (vedi 'The Birth of Cool' a pag 30) ed i viaggi in luoghi 'diversi' (vedi 'Oltre le Porte di Lamu', a pag 58 e 'La Costa dei Trabocchi' a pag 72). Buon autunno a chi surfa!

Ricerca SurfNews
Articoli
THE BIRTH OF COOL

Track 1: INSTRUMENTAL INTRO

Sommessamente la tromba entra in scena. ...
OLTRE LE PORTE DI LAMU

Saranno stati i tacquini di Bruce Chatwin sullo schiavismo, le pagine sui ...
COSTA DEI TRABOCCHI

Esattamente al centro della costa est della penisola, nel cuore del mar ...
TAIWAN

Ci sono due cose di Taiwan che assieme stupiscono e confondono: il fatto ...
DAVIDE PULVIRENTI Sciacalletto

Che 'Sciacalletto' fosse uno dei giovani più promettenti del panorama ...
Archivio magazine »
Scarica gratis Surfnews Magazine