Home Page
Lana merino vs cold water surf
a cura di SurfNews Condividi SurfNews
Cambiarsi in macchina, infilarsi i vestiti con le mani intorpidite, non riuscire a tirarsi su una zip..sono solo alcuni degli aspetti del cold water surfing che ognuno di noi ha provato sulla propria pelle.
Surfare in inverno implica il cercare di mantenere alta la temperatura prima dopo e durante la session.
Il mercato offre diverse possibilità, ma esiste una sola fibra da anni imbatibile: la lana merino.
Utilizzata anche come strato interno in alcune delle mute più efficenti sul mercato, questo prodotto naturale è costituito da una fibra sottile ed ultra leggera che lo rende estremamente morbido soprattutto a contatto con la pelle. Dimenticate i fastidi e le irritazioni della lana tradizionale, ed il cattivo odore generato dalle fibre sintentiche..direttamente sulla pelle il calore viene mantenuto per più tempo, la pelle si mantinene asciutta ed il feeling è impareggiabile.
Una interessante guda sul sito Finisterre con dettagli su produzione e tracciabilità, vi convincerà a provarne il feeling per poi non riuscirè più a farne a meno.

Ricerca SurfNews
News
A 9 mesi nel tubo

A 9 mesi è stato gia più nel tubo della maggior parte di noi. Guarda
Daytrip

Daytrip Deus lungo le coste balinesi. Clicca qui ...
Beauty Pockets II

Il nuovo corto di Kai Neville girato in sette giorni di viaggio dalla pacific ...
Palmera Express

Un inverno straordinario, un gruppo di surfisti eclettici. Clicca qui ...
Subzero

Cosa vuol dire essere un surfista durante l'inverno in NewJersey? Clicca ...
Scarica gratis Surfnews Magazine