Home Page
DAVIDE PULVIRENTI Sciacalletto

a cura di Emiliano Cataldi Condividi SurfNews

Che 'Sciacalletto' fosse uno dei giovani più promettenti del panorama italiano era nell'aria già da qualche tempo, ma che durante un boat trip alle Maldive in compagnia dei migliori rider italiani potesse emergere come una vera e propria rivelazione ha colto di sorpresa anche chi, come me o come Roberto 'il Lungo' Merli, lo ha visto crescere e maturare nel tempo. Session dopo session, Davide si è gradualmente affermato come uno dei più raffinati tube riders del trip, guadagnandosi meritatamente gli applausi ed i complimenti del resto del gruppo, soprattutto durante il rituale appuntamento serale per la visione dei filmati e delle foto al termine di ogni giornata di surf. É durante quest'occasione infatti che le session del giorno sono state analizzate al microscopio da dodici paia di occhi intenti a carpire i minimi dettagli di ogni singola surfata, ad applaudire le onde migliori e ridere dei wipeout più impressionanti. Ma il surf non è stato l'unico fattore per il quale Davide si è conquistato la simpatia di quanti non lo conoscevano ancora ed il rispetto di chi lo conosceva già: la sua disponibilità e voglia di fare infatti ha reso quell'esperienza più piacevole per tutti, sempre pronto come è stato a dare una mano e addirittura a sacrificare più di una session di surf per mettersi dietro alla macchina fotografica o alla telecamera per documentare onde che altrimenti sarebbero andate perse per sempre. Davide è uno di quei tuttofare per i quali nulla è impossibile: di qualsiasi cosa si tratti, da guidare un furgone per centinaia di chilometri a cucinare la cena per dieci persone, dall'usare per la prima volta una macchina fotografica a riprendere con una telecamera, gli basta poco per imparare e ancora di meno a perfezionarsi mettendoci del suo. Come è logico aspettarsi, questo discorso vale anche e soprattutto per il surf: con la stessa umiltà con la quale ha ricevuto i complimenti di Marco Urtis, Paolo D'Angelo e Francesco Palattella per le sue surfate alle Maldive, ha anche ascoltato attentamente i consigli su come poter migliorare lo stile e la tecnica da alcuni dei suoi surfisti preferiti. Comprendendo il valore di quest'opportunità, Davide non ha perso tempo a mettere in pratica i suggerimenti ricevuti ed ha stupito tutti con i suoi miglioramenti mostrando un grande potenziale che, se opportunamente coltivato, gli consentirà di affermarsi nei prossimi anni come uno dei migliori surfisti della scena italiana. Davide può ritenersi un ragazzo fortunato infatti: oltre ad avere uno spiccato talento, è anche un ragazzo intelligente e molto determinato ad impegnarsi per raggiungere i suoi obiettivi. Nel suo immediato futuro c'è un lungo soggiorno che trascorrerà fra Bali e l'Australia, dove, fra le altre cose, ha in programma di allenarsi con gli altri atleti ed il coach del team Hot Buttered in vista della prossima stagione di gare del Campionato Italiano. Memore dell'esperienza che già un paio di anni fa lo ha portato a trascorrere un lungo periodo all'estero e che gli ha consentito di crescere surfisticamente e di maturare come persona, Davide non vuole lasciarsi sfuggire l'occasione di poter compiere un salto di qualità ed è pronto ad affrontare questa nuova esperienza con grande impegno. Nell'ultimo anno ho avuto la fortuna di condividere con Davide alcuni surf trip in diverse occasioni, e surfando con lui ogni giorno sono rimasto colpito dai suoi continui progressi e dalla sua voglia di affinare la sua tecnica ad ogni session. Quando nel Maggio dello scorso anno, in Sicilia, ci siamo trovati al cospetto di alcune delle più potenti e violente onde che avessimo mai surfato in Mediterraneo (vedi SurfNews 46, 'Rotte Joniche' pp. 82-83), Davide è stato uno dei primi a raggiungere la lineup e ad affrontare in backside l'impegnativo take off sui pochi centimetri d'acqua che lo separavano dal reef sottostante, mostrando un coraggio ed una tecnica davvero notevoli in condizioni tanto impegnative. Quello che mi colpì particolarmente in quell'occasione è stato l'abbandono con il quale si è lanciato in take off impossibili e la determinazione con la quale ha messo la sua piccola 6'1' nel cavo della sezione anziché scappare verso la sicurezza della spalla come il buon senso avrebbe consigliato ai più. Negli ultimi mesi Davide ha seguito il Lungo su e giù per l'Italia alla ricerca di onde partecipando a tempo pieno alle gare del Campionato Italiano, maturando esperienze importanti ed ottenendo anche un significativo primo posto nell'inaugurale King Of Sicily Contest disputato lo scorso Dicembre sulla spiaggia palermitana di Mondello. Da bravo ostiense, una delle tappe obbligate della sua crescita surfistica è stata la Calabria dove, sotto lo sguardo attento del Lungo e degli altri 'bulgari' di Ostia, si è allenato incessantemente fino a sviluppare una straordinaria sensibilità per i tubi in backside, mostrando un controllo della tavola e del corpo davvero sorprendente. Dell'ultimo trip ricordo una session in particolare in cui ogni volta che mi sono girato per vedere dove fosse l'ho visto sorridere dentro al tubo, mentre adattava la posizione del corpo allo spazio che aveva attorno e lasciava scivolare la poppa della tavola completamente di traverso con una naturalezza ed una spontaneità davvero uniche per un ragazzo nato e cresciuto in Italia. A soli ventitre anni, Davide ha maturato esperienze che molti suoi coetanei possono solo immaginare, e la strada che si è prefisso di percorrere gli riserverà sicuramente numerose altre sorprese.

Ricerca SurfNews
Articoli
THE BIRTH OF COOL

Track 1: INSTRUMENTAL INTRO

Sommessamente la tromba entra in scena. ...
OLTRE LE PORTE DI LAMU

Saranno stati i tacquini di Bruce Chatwin sullo schiavismo, le pagine sui ...
COSTA DEI TRABOCCHI

Esattamente al centro della costa est della penisola, nel cuore del mar ...
TAIWAN

Ci sono due cose di Taiwan che assieme stupiscono e confondono: il fatto ...
DAVIDE PULVIRENTI Sciacalletto

Che 'Sciacalletto' fosse uno dei giovani più promettenti del panorama ...
Archivio magazine »
Scarica gratis Surfnews Magazine