Home Page
SURF LESSON

a cura di Nicola Bresciani Condividi SurfNews

Backside air 360° no grab

IN CATTEDRA: Nicola Bresciani

HOME SPOT: Trequarti Ponte

RANKING: Campione italiano

LOCATION: Anglet (FR)

LESSON: Bs Air 360° No Grab

POWERED BY: Quiksilver

Imparare nuove manovre è ciò che mi fa amare ancora di più questo sport e mi impressiona come la creatività e l'impegno in acqua possano, a volte, diventare concrete e trasformarsi in una manovra ed in una sequenza fotografica bellissima.

Poter rivedere in foto ciò che il mio cervello ha pensato e compiuto in quel momento è fantastico! Mi gratifica degli sforzi e mi fa capire come migliorare la mia tecnica. Questo è vero soprattutto per il Bs air 360° una manovra che ho provato migliaia di volte. Ai primi tentativi venivano fuori rotazioni buffe e cadute rovinose, col tempo sono riuscito però a migliorarmi e questa sequenza è la miglior ricompensa potessi aspettarmi! Spiegare la tecnica di questa manovra è difficile e forse sarei più furbo dicendo che è stata una botta di fortuna, invece voglio farmi del male e ci proverò.

a) Quella mattina sapevo già che tutto sarebbe andato per il verso giusto; sole, onde oceaniche liscie, una voglia matta di surfare al mio meglio e Ale appostato come un cecchino con la sua macchina fotografica per immortalare ogni mia manovra. Alla base di tutto c'è una necessità di velocità e di scelta della sezione giusta. Dopo il take-off, infatti, non ho piazzato subito la classica combinazione bottom turn ' off the lip ma ho sfruttato la parete al meglio per proiettarmi contro il lip che iniziava a frangere una decina di metri più avanti. Poco prima di raggiungere il punto di stacco, per prendere più rincorsa possibile, mi sono allargato verso la base dell'onda e questo mi ha dato una buona velocità.

b) Oltre alla velocità anche l'angolazione con cui si impatta il lip è determinante: deve essere di circa 90°. E' un errore arrivarci paralleli alla schiuma senza poi riuscire a staccare l'air.

c) Come vedete dalla foto ho impostato la rotazione dei primi 180° molto presto, prima con la testa e le spalle poi con tutto il corpo. Le spalle sono indispensabili per tutta la durata della manovra, dallo stacco alla conclusione. Sono loro che spostano il peso lungo l'asse della tavola.

d) Una volta staccato il tail la tavola ha iniziato a ruotare ed io ho evitato di grabbare il bordo ed ho lasciato che la rotazione continuasse come l'avevo impostata, senza perdere il contatto con la tavola.

e) Dopo altri 90° di rotazione il nose tocca la schiuma fungendo da perno per tutto il resto della manovra. A questo punto è una questione di posizionamento del peso che deve spostarsi tutto verso il nose ed essere perfettamente centrato sulla tavola. Notate come la gamba posteriore sia completamente estesa e non faccia nessuna pressione sulla poppa.

f) Quando tutta la tavola ha toccato l'acqua e comincia a scivolare in fakie, il più è fatto.

g-h) Nelle ultime due immagini sto assecondando la naturale rotazione mantenendo il peso nella parte centrale come in un normale 360°.


Ricerca SurfNews
Articoli
RAPA NUI


Violentemente Pura

Haka honu è il termine utilizzato ...
REINVENTARE LE PINNE

Come vi sentireste se vi dicessimo che le pinne che state usando sono preistoria? ...
TRA STRETTI E PUNTE

6-7 OTTOBRE '05. FARO ITA 39.

Angelo e Nico, i nostri 'angeli custodi' ...
ALESSANDRO PONZANELLI

NOME: Alessandro Ponzanelli

NICKNAME: Ponza

NATO A: Pietrasanta ...
HOSTAL PAR SIEMPRE

Braci fumanti, vetri rotti tra le assi carbonizzate e le lattine fuse. ...
GIANPIERO MADDI

NOME: Gianpiero Maddi

ETA': 31

NICKNAME: Gianpy

STANCE: ...
SURF LESSON

Backside air 360° no grab

IN CATTEDRA: Nicola Bresciani

HOME ...
Archivio magazine »
Scarica gratis Surfnews Magazine